Salta al contenuto principale

Rifiuti

Chi fa puzzare la discarica?

maggio 11, 2013 da redazione

Dopo quasi un anno dai primi esposti sui miasmi provenienti dagli impianti di Cavallino, ne iniziamo a conoscere finalmente l'origine. Durante il Tavolo Tecnico riunitosi il 15 Aprile scorso, l'ARPA ha presentato i primi dati relativi ai monitoraggi eseguiti sui diversi impianti. Li analizziamo sentendo, per la prima volta, la posizione della concessionaria che gestisce gli impianti di Cavallino

Ecotassa: pericolo scampato

dicembre 14, 2014 da redazione

Finalmente, dopo anni di sofferenza, il dato della raccolta differenziata di San Cesario torna a essere dignitoso e a non farci sfigurare: 20,24%. Superata ampiamente, quindi, la soglia critica del 16% che la Regione Puglia ha imposto per la fine di novembre, pena il pagamento dell’ecotassa. San Cesario, quindi, non verrà penalizzato. Merito dell’Amministrazione comunale e di quei cittadini che hanno colto l’importanza di differenziare bene

SED, un’app per monitorare i miasmi della discarica

dicembre 14, 2014 da redazione

Da oggi i cittadini di San Cesario hanno uno strumento in più per combattere i miasmi provenienti dalla vicina discarica di Cavallino che in questi anni ha causato molti disagi e che hanno, purtroppo per loro, imparato molto bene a riconoscere. E' operativo il progetto per il monitoraggio della vicina discarica di Cavallino. Due “nasi elettronici” e il coinvolgimento attivo dei cittadini per misurare il disagio provocato dall’inquinamento dell’aria e dai miasmi

Presentato il Progetto S.E.D.: la qualità dell’ambiente si fa social

dicembre 2, 2014 da redazione

Misurare il disagio dei cittadini per l'inquinamento dell’aria causato dalle discariche, fornire alle amministrazioni pubbliche risposte in termini di percezione del territorio e perdita di biodiversità, dotare i gestori delle discariche di strumenti per migliorare e mitigare gli impatti. A questo servirà S.E.D., il Sistema Esperto di Monitoraggio delle omissioni di sostanze odorigine da Discariche

"Compostiamoci bene", in arrivo la compostiera domestica gratuita

novembre 12, 2014 da redazione

L'Amministrazione comunale di San Cesario intende promuovere il compostaggio domestico delle frazione umida mediante l'assegnazione in comodato d'uso gratuito di compostiere. Ogni famiglia residente potrà riceverne una (della capacità di 310 litri), in grado di compostare i rifiuti organici domestici e i residui vegetali di un piccolo orto/giardino.

Il rifiuto dove lo butto?

ottobre 31, 2014 da redazione

Col prossimo contratto per la raccolta dei rifiuti in preparazione dall’ARO 2/LE dovrebbe finalmente partire la raccolta differenziata spinta, cioè porta a porta, con conseguete rimozione di tutti i cassonetti dalle strade. Con questa prospettiva appare più chiara la funzione e l’utilità del progetto di un centro comunale di raccolta, presentato dal comune di San Cesario nello scorso maggio alla Regione ed approvato nei giorni scorsi

La spinta da sperimentare

ottobre 31, 2014 da redazione

Alle volte bisogna accontentarsi dei segnali, fidandosi della teoria dei piccoli passi e sperando che sia solo l’inizio. La buona notizia è che a novembre dovrebbe (il condizionale è pura scaramanzia) partire un servizio sperimentale di raccolta differenziata spinta. La notizia cattiva è che non coprirà tutto il territorio di San Cesario ma solo un quarto, in particolare le zone periferiche e il rione Aria Sana.

Living Lab: la discarica si fa social

luglio 10, 2014 da redazione

Mentre il Gip Simona Panzera ordinava l'apposizione dei sigilli nelle discariche “Guarini” e “Le Mate”, il Comune di San Cesario approvava il Progetto S.E.D. “Se la vostra amministrazione ha un problema che richiede la consulenza di esperti, perché non sentire anche il parere degli utenti finali?” Con questo slogan la Regione Puglia presenta i Living Labs, luoghi virtuali di confronto e di scambio di idee.

Dissequestrato impianto di Cdr di Cavallino, ma non quello per il trattamento rifiuti

luglio 2, 2014 da redazione


Il Riesame ha accolto l'istanza presentata della società "Progetto ambiente". Per i legali difensori, Luigi Quinto e Carlo Raffo, si era creato un equivoco giustificato dalla prossimità con l'impianto della "Ambiente & sviluppo". L'operazione era stata condotta da Noe e polizia provinciale

Odori molesti, per biostabilizzatore e impianto di Cdr arriva il sequestro

giugno 9, 2014 da redazione


Irritazioni ed emicranie, e poi difficoltà respiratorie, nausee, inappetenze e una sfilza di altri problemi di natura sanitaria. Le lamentele quasi non si contano più. Tutto dovuto, secondo diversi esposti, alle emissioni maleodoranti che deriverebbero dai cicli di produzione e gestione degli impianti di località “Guarini” e “Le Mate”, in agro di Cavallino.