Salta al contenuto principale

Poesia

Poetix: Costantino Kavafis

dicembre 14, 2014 da redazione

Talvolta si affidano alle lettere o ai versi il compito di dire ciò che la bocca e il cuore non sono in grado di esprimere. Sarà capitato a tutti, almeno una volta nella vita, di non aver trovato le parole giuste per esprimere le proprie emozioni ed oggi, questo momento, è giunto anche per noi de “l’alambicco”. Mi affido ad una poesia di Costantino Kavafis, Itaca, per ringraziare tutti i lettori de “l’alambicco” e di “Poetix"

La poesia nata dalla vita

ottobre 31, 2014 da redazione

Restiamo Uniti è l’ultima raccolta poetica di Angelo Scolozzi, un insieme di poesie personali frutto dell’esperienza e dei ricordi di una vita. Dalla nascita all’infanzia, dai primi viaggi all’estero fino ad oggi, ogni cosa trova il suo posto fra versi suggestivi e carichi di nostalgia e alla poesia spetta il compito di conservare la memoria di gesti altrimenti perduti nel tempo.

Poetix: Nazim Hikmet

ottobre 31, 2014 da redazione

Scritto con l’intento di voler sottolineare l’inadeguatezza degli intellettuali del tempo e di voler mettere in ridicolo l’ormai superata tradizione dei romanzi cavallereschi, il Don Chisciotte, famosa opera di Miguel de Cervantes, è stata a lungo fonte di ispirazione per numerosi intellettuali. Dallo struggente testo del maestro Guccini, fino ai versi carichi di paradossale eroismo di Nazim Hikmet.

Poetix - Martha Medeiros

luglio 10, 2014 da redazione

Che la poesia sia oggi ritenuta questione elitaria è un fatto ben noto. Che la diffusione dell’opera poetica sia strettamente connessa all’importanza e alla notorietà del suo autore lo è ancor di più. Martha Medeiros, nata a Porto Alegre, in Brasile, il 20 Agosto 1961, è una famosa giornalista e scrittrice brasiliana. La sua produzione letteraria non comprende solo poesie, ma lascia spazio anche a libri di cronaca, romanzi e testi teatrali

Poetix - Pablo Neruda

maggio 25, 2014 da redazione

La poesia di Neruda abbraccia un linguaggio semplice, vicino al parlato, descrive temi comuni a tutti, elevandoli però, grazie alla forza evocativa che imprime al verso, a momenti unici e irripetibili. Le sue opere, infatti, sono caratterizzate da una sensibilità acuta, pronta a cogliere la magia di quelli aspetti che ai nostri occhi appaiono offuscati dall’abitudine, una poesia ricca di immagini e paragoni.

Poetix - Wislawa Szimborska

marzo 1, 2014 da redazione

Wislawa Szimborska nacque nel 1923 a Kornik, in Polonia. A Cracovia, dove intraprese studi di letteratura e sociologia, collaborando inoltre con numerose riviste letterarie, grazie alle quali entrò a stretto contatto con il mondo della poesia. Nel 1996 viene insignita del premio Nobel per la letteratura. Nella motivazione si legge: «per una poesia che, con ironica precisione, permette al contesto storico e biologico di venire alla luce in frammenti di umana realtà»

Luigi Pascali vince il concorso di poesia "Piccapane"

gennaio 10, 2014 da redazione

Sono tre i vincitori della prima edizione del Premio Internazionale di poesia “Piccapane”, e tra di essi uno dei nostri concittadini, Luigi Pascali, già noto per i suoi lavori teatrali e per la sua passione per la cultura. Il Premio nasce dalla collaborazione fra l’Azienda Agricola Piccapane con il blog artistico culturale In Parole Semplici, una scatola virtuale che dal 2009 raccoglie poesie, pensieri e storie di oltre 300 autori da tutto il mondo.

Poetix: Fernando Antonio Nogueira Pessoa

dicembre 13, 2013 da redazione

«Mi sono moltiplicato per sentire, per sentirmi, ho dovuto sentire tutto, sono straripato, non ho fatto altro che traboccarmi, e in ogni angolo della mia anima c’è un altare a un dio differente.» Così scrive Alvaro de Campos, uno dei tanti eteronomi di Fernando Antonio Nogueira Pessoa, fra i più grandi e misteriosi poeti del Novecento.

I miei desideri in versi

ottobre 11, 2013 da redazione

Anna Lorena Rizzo ci racconta la sua seconda raccolta di poesie

 

Poetix: Jacques Prevert

ottobre 10, 2013 da redazione

Jacques Prevert nacque a Neuilly-sur-Seine nel 1900 dimostrando, fin dalla più tenera età, una spiccata propensione per la Letteratura e lo Spettacolo. Pur svolgendo lavori umili, umile infatti era la provenienza famigliare, Prevert continuò a coltivare l’interesse per la cultura, tanto da entrare a far parte, nel 1922, del nascente movimento Surrealista. Ma la vena artistica di Prevert, focalizzata sul concetto dell’Amore, trova la sua più alta espressione nelle sceneggiature teatrali e cinematografiche