Salta al contenuto principale

Venerdì 21 si parla di facebook, arte contemporanea e filosofia

giugno 19, 2013 da redazione

Venerdì 21 giugno alle ore 20.30 nell'Atrio del Palazzo Ducale in piazza Garibaldi a San Cesario, si terrà il quarto e ultimo incontro della Rassegna “PIACERE: SONO UN LIBRO. Letture Musica Visioni d’arte”, organizzata dal Presidio del Libro_Archivio del Libro d’Artista VerbaManent di Sannicola in collaborazione con il Comune di San Cesario, Assessorato alla cultura.

Protagonista della serata sarà TOMMASO ARIEMMA, Docente di Estetica-Accademia di Belle Arti di Lecce, che presenterà il suo libro “Il MONDO DOPO LA FINE DEL MONDO”. FACEBOOK, L’ARTE CONTEMPORANEA, LA FILOSOFIA (Et al. Edizioni) Presentazione e Videoproiezioni a cura di ANTONIO ROLLO, Docente di Computer Art_Accademia di Belle Arti di BARI

E’ il 1964 e Marshall Macluhan sostiene che il mondo è finito. Imploso per opera dei mass media. Le distanze spaziali hanno perso il loro senso e il mondo diventa un villaggio globale dove tutti sono in grado di identificare l’altro. Negli anni a venire e in modo differente, l’arte più radicale e la Rete offriranno nuovi mondi. Ma con la comparsa di facebook anche il mondo della Rete subisce un processo di implosione. Che sia allora solo quello dell’arte contemporanea l’unico mondo ancora rimasto, l’unico mondo dopo la fine del mondo?

Con gli strumenti della filosofia _ ma soprattutto della pop filosofia _ Tommaso Ariemma ci conduce attraverso mostre, scandali, vampiri e rivoluzioni tecnologiche all’interno di un campo dove Facebook e l’arte contemporanea rappresentano due modi opposti di mostrare cose e persone e dove ne va della nostra identità e amicizia con l’altro.

L’AUTORE Tommaso Ariemma insegna Estetica presso l’Accademia di Belle Arti di Lecce. Tra le sue pubblicazioni: L’estensione dell’anima, Origine e senso della pittura(2009), Logica della singolarità. Antiplatonismo e ontografia in Deleuze, Derrida, Nancy (2009), Immagini e corpi. Da Deleuze a Sloterdijk (2010), Contro la falsa bellezza. Filosofia della chirurgia estetica (2010)