Salta al contenuto principale

San Cesario ospita una Mostra Internazionale di Libri d'Artista

gennaio 23, 2013 da redazione

Il Presidio del libro _Archivio del libro d’artista VerbaManent, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di San Cesario, parteciperà al Progetto regionale Mese delle Memoria 2013 con l’esposizione di una Mostra internazionale di libri d’artista dedicati alla vita, all’arte, al pensiero di Charlotte Salomon, giovane artista ebrea di Berlino che ha lasciato testimonianza della sua splendida arte nell’opera Vita? O Teatro?, creata con tre colori, blu giallo rosso: un’imponente massa di materiali cartacei sui quali l’Autrice tenacemente ha accumulato le sue riflessioni, i suoi schizzi, i disegni, i pensieri e le citazioni della sua breve esistenza prima di essere travolta dalla deportazione e dalla morte, all’età di ventisei anni, ad Auschwitz.

Mostra: Museo Civico di Arte Contemporanea_Palazzo Ducale di San Cesario (Lecce)
Orari mostra: 27 gennaio/2 febbraio 2013, h 18-20

Nelle mattinate visite guidate per le scolaresche


All’inaugurazione della Mostra, il 27 gennaio, ore 18.30, saranno presenti Claudia Bourdin e Beatrice Landucci, docente e artista di Roma che ha partecipato con la creazione di libri d’artista ai diversi progetti internazionali sulla Shoah promossi dall’Archivio del Libro d’Artista VerbaManent.

Nella serata del 30 gennaio, alle ore 19.00, importante incontro con il saggista e docente universitario milanese Bruno Pedretti , autore del libro Charlotte. La morte e la fanciulla (ed.Giuntina), un romanzo che si ispira alla sua sconvolgente opera autobiografica Vita? o Teatro?.

Seguirà “Suoni e colori di un’anima”, reading di “Le voci dell’eco” con Costanza Luceri, Simona Luceri, Maria Grazia Preite.

Ha citato di lei Claudia Bourdin, presidente di RECTO/VERSO, Association européenne d’art, histoire, et mémoire dédiée à Charlotte Salomon : “ Fra il 1940 e il 1942 con energia e forza creativa, Charlotte produrrà un fiume narrativo di più di 1.300 gouaches su carta trasparente. La creazione le serve per non perdersi, per sognare e soprattutto per salvare la propria storia che non appartiene solo a lei, ma è una storia che scorre e che potrebbe sparire assieme alle vittime, quali primi testimoni”…. “Lei fa di noi dei“lettori-spettatori” di fronte a questa sua opera così complessa: questo confronto tra la vita e il teatro ci illustra da una parte il capitolo della storia tedesca e i suoi eventi storici e dell’altra parte esprima la sua immaginazione artistica . Charlotte ci offre anche lo spettacolo di un’arte feconda che il regime nazista si impegnò a distruggere come si impegnò a eliminare una parte dell’umanità “.

80 artisti italiani e stranieri hanno voluto offrire testimonianza con operelibro preziose e poetiche, della bellezza, profondità, essenza dell’arte di Charlotte in cui era stata racchiusa tutta la sua vita.

“L’arte e la poesia hanno ripreso a poco a poco possesso del territorio incenerito dalla Shoah. e in tal modo hanno permesso che la narrazione creativa surrogasse l’ormai lontana voce dei testimoni.
Se possiamo sperare che della Shoah si serbi memoria anche in futuro sarà per la sua progressiva acquisizione nella coscienza collettiva, per la sua capacità di essere percepita prima ancora che conosciuta. Del mondo distrutto dell’ebraismo europeo si salvano certo le testimonianze e i documenti storici, ma della sua realtà recano il segno vivo solo le espressioni artistiche e poetiche”
(Claudia Bourdin).



La Mostra sarà arricchita da alcuni libri d’artista dei Progetti “I bambini e le donne della Shoah” e “Acquario verde: Morte e Rinascita dopo il ghetto” , Mese della Memoria 2010_2911_2012.

Altri libri d’artista dell’Archivio VerbaManent dei medesimi Progetti saranno in esposizione presso le librerie CLAUDIANA (Via Principe Tommaso 1 ) e TREBISONDA (Via Sant’Anselmo 22) di TORINO su richiesta della COMUNITA’ EBRAICA di TORNO e a cura di CLAUDIA BOURDIN, presidente di RECTO/VERSO, Association européenne d’art, histoire, et mémoire dédiée à Charlotte Salomon.

ARTISTI PARTECIPANTI
Lori ALICINO
Francesca AMAT
Daniela ANTONELLO
Calogero BARBA
Luisa BERGAMINI
Carla BERTOLA
Mariella BOGLIACINO
Nedda BONINI
Anna BOSCHI
Maria Cecilia BOSSI
Loretta CAPPANERA
Mara CARUSO
Daniela CECERE
Francesco CERIANI
Véronique CHAMPOLLION
Paolo CHIRCO
Corina COHAL
Carmela CORSITTO
Salvatore COSI
Rita COSTATO COSTANTINI
Eleonora CUMER
Antonella CUZZOCREA
Sara DAVIDOVICS
Crescenzio D’AMBROSIO
Fausta DOSSI
Maria Pia FANNA RONCORONI
Nadia Merica FORMENTINI
Juan Arias GONANO
GRUPO GRALHA AZUL: Bete Domingos, Eny Herbst, Erminia Marasca Soccol, Iara D’Elia, Ieda Mariano, Leci Bohn, Jane Balconi, Jane Godoy, Jeanete E.Köhler, Luiza Gutierrez, Mara Caruso, Maria Darmeli Araújo, Maria do Carmo T. Kuhn, M. Julieta Damasceno Ferriera, Marithê Bergamin, Neiva M.Leite, Sirlei Caetano, Tânia Luzzatto, There Reis, Therezinha Fogliato Lima,Vera Presotto
Benedetta JANDOLO
Judith KAANTOR
Beatrice LANDUCCI
Alfonso LENTINI
Mariella LORO
Nadia MAGNABOSCO
Marilde MAGNI
Matteo MANDUZIO
Lia MALFERMONI
Angela MARCHIONNI
Fernando MONTA’
Susan MULLER
Antonella PROTA GIURLEO
Rosella QUINTINI
Bruno REGNI
Rossella RICCI
Gian Paolo ROFFI
Yun-Jung SEO
Lucia SFORZA
Lucia SPAGNUOLO
Grazia TAGLIENTE
Nicoletta TESTI
Ettore TOMAS
Micaela TORNAGHI
Luca VIGNA
Alberto VITACCHIO
Mary WALKER
Maria Grazia ZANMARCHI