Salta al contenuto principale

Romano: “Il 1° maggio in distilleria? Una comunità in festa”

maggio 4, 2012 da redazione

 

“Si va cronicizzando il delirio elettorale di Raffaele Capone. Ci conforta la certezza che allo scoccare della mezzanotte di venerdì la sua pomposa carrozza propagandistica si ritrasformerà in una succulenta e consolatoria zucca, nella speranza che gli possa restituire la serenità evidentemente perduta”, afferma Andrea Romano, candidato sindaco.

“L’intera cittadinanza non può che essere grata alla Fondazione Semeraro ed alleAssociazioni Variarti e Follemente, che con il loro impegno hanno reso possibile la riuscita dell’iniziativa del 1° maggio. Il Comune di San Cesario ha fornito loro tutta la collaborazione necessaria, così come ha sempre fatto e continuerà a fare con tutte le Associazioni che mettono la propria passione ed il proprio lavoro a disposizione della comunità.

L’unico cappello sulla splendida giornata del 1° maggio, trascorsa nella ex Distilleria De Giorgi, è quello di una comunità che è tornata in possesso della propria storia, grazie all’impegno pluriennale delle Amministrazioni che si sono succedute. Storia di cui ogni cittadino di San Cesario va giustamente orgoglioso. Non sarà certo lo sproloquio di un candidato in evidente difficoltà ad offuscare quello che è stato un giorno di sincera festa per la comunità che ci candidiamo a rappresentare”, conclude Romano.

(fonte: www.ilquotidianoitaliano.it)