Salta al contenuto principale

Il ritorno del cummenda

dicembre 12, 2013 da redazione

Il nuovissimo campo da calcio di Lequile alla base di un interessante progetto sportivo

Terminano i lavori di ristrutturazione dell’impianto sportivo comunale, composto da un campo a 11 e due a 8. Il nuovo terreno di gioco è costituito da un manto erboso artificiale di ultima generazione, intasato, qui sta l’innovazione, da materiale organico naturale interamente ecocompatibile. L’ideale per i ragazzini che intendono praticare il meraviglioso sport del calcio. Non è un caso, quindi, che questo impianto sia stato scelto dal neo costituito sodalizio tra la società sportiva lequilese, concessionaria dello stadio, e il Copertino calcio, al fine di avviare una scuola di football all’avanguardia sotto l’egida di un team professionistico inglese, l’Arsenal. L’Alambicco per conoscere meglio questo progetto sportivo ha intervistato uno dei protagonisti, il responsabile del settore giovanile, Antonio Schito.

Mister Antonio potresti innanzitutto evidenziare i vantaggi derivanti dalla possibilità di usufruire di un impianto innovativo come quello realizzato a Lequile?

Innanzi tutto è doveroso ricordare i protagonisti che hanno permesso l’avvio di questo progetto. In realtà io e l’ex calciatore lequilese, oggi Ds del Copertino calcio, Andrea Corallo programmiamo già da diversi anni l’istituzione di una scuola calcio di rilievo. Ma solo oggi il nostro sogno incomincia a prendere forma grazie soprattutto al Presidente Fanuli, che ci ha dato piena fiducia affidandoci la gestione del glorioso settore giovanile dell’Asd Copertino, e al Sindaco di Lequile Antonio Caiaffa, che con la sua Amministrazione ha deciso di compiere un investimento tanto importante quanto lungimirante  nell’impiantistica sportiva. Premesso questo, il nostro obbiettivo consiste nel valorizzare i ragazzi dell’ Hinterland leccese, certi che il salento pullula di talenti. . A tal fine Andrea ha preso in gestione il campo comunale di Lequile e ha creato una struttura fantastica con erbetta artificiale di ultima generazione, simile a quella dello stadio di Cesena. Un unicum in Puglia!

Come è composto lo staff e quali sono gli obiettivi dell’Arsenal soccer school Lequile-Copertino?

Dunque l‘affiliazione all’Arsenal nasce dalla completa condivisione della filosofia del club londinese, che da sempre investe tantissimo nei settori giovanili di tutta Europa, obbligando i propri associati a lavorare in strutture sportive all’avanguardia, avvalendosi di uno staff composto da seri professionisti. Applicando le linee guida dell’Arsenal facciamo tutte le categorie a partire dalla juniores per finire alla scuola calcio,il nostro staff è composto da un dottore responsabile in medicina dello sport(dott.Congedo Giuseppe),da una psicologa(Dott.ssa De Giorgi Ornella),da un preparatore atletico(Prof. Micella Gianfranco),un preparatore dei portieri(Dell’Abate Peppino), da Marco Cannarile(allenatore juniores), da De Pandis Davide(allenatore allievi regionali), da Chiriatti Cristian(allenatore giovanissimi regionali), da De Pandis Davide(all.esordienti), da Pagano Marco(all. pulcini), da Elia Mauro(alle.pulcini), da Rizzo Marco(all.piccoli amici), da Dell’Anna Stefy(all.piccoli amici).Poi abbiamo dei collaboratori che sono sempre disponibili:Lezzi Tonio, Massimo Fortunato,Martina Giovanni,Vincenzo Manca,De Pascalis Angelo,De Paolis Massimiliano,Elia Francesco,Roberto Fioschi,De Pandis Antonio. Preciso che non miriamo solo a  far crescere calcisticamente i ragazzi, in quanto il nostro è un obiettivo più ampio a forte impatto sociale finalizzato attraverso lo sport  a“togliere dalla strada”quanti più ragazzi possibile. Speriamo di riuscire. Certamente Noi ce la metteremo tutta.

 

La redazione