Salta al contenuto principale

Emozioniamoci con Lucio

maggio 26, 2014 da redazione

Una mostra imperdibile e un concerto per ricordare il grande e indimenticabile Battisti

L’Associazione culturale “Amici della Musica” porta a San Cesario una mostra itinerante dal titolo “Lucio Battisti Collection”, in collaborazione con l’Associazione culturale “Non solo Note” di Grosseto. A fare da guida sarà il prof. Daniele Sgherri che da oltre 15 anni è il promotore e organizzatore della mostra ritenuta la più grande e la più apprezzata d’Italia, facendo conoscere l'estro e la personalità del grande artista.

La mostra, allestita presso i corridoi degli uffici comunali nel Palazzo Ducale di San Cesario di Lecce, sarà inaugurata sabato 31 maggio 2014 alle ore 17.30. All’inaugurazione ufficiale interverranno il sindaco Andrea Romano, l’assessore alla cultura Daniela Litti, il presidente dell’associazione “Amici della Musica” Roberta Bascià, il presidente dell’associazione “Non solo Note” Daniele Sgherri.

Nel corso del pomeriggio, e durante la mattinata del 1° giugno, sarà possibile visitare la mostra con la guida del Prof. Daniele Sgherri che racconterà la vita artistica di Lucio Battisti attraverso l’osservazione e l’attenta analisi della collezione esposta. Inoltre, nella serata del 31 maggio, alle ore 21.00, nell’atrio del Palazzo Ducale vi sarà un concerto dedicato interamente alle bellissime ed emozionanti canzoni di Lucio Battisti, a cura della Band “The Papy Boomers” con la vocalist Ramona Perrone.

 

La mostra

La collezione che verrà esposta conta oltre 5000 oggetti originali relativi al cantautore, discografia, copertine forate dei 45 giri italiane ritirate dal commercio, 45 giri contenenti le canzoni che l'artista ha composto per altri artisti, i 45 giri delle canzoni che lo vedono protagonista in veste di produttore e arrangiatore, ecc. Ammirare la sua collezione sarà emozionante perché le canzoni di Battisti hanno saputo raccontare le ansie ed i sogni di un’Italia che stava cambiando, e al contempo sono entrate nel cuore di diverse generazioni. Attraverso la poesia di Mogol prima ed in seguito la sperimentazione pura con Panella, la sua musica e la sua voce almeno una volta hanno risvegliato sentimenti e forti emozioni.