Salta al contenuto principale

Domenica 23 Febbraio si costituirà il Comitato contro la Centrale a biomasse di Lequile

febbraio 21, 2014 da redazione

Domenica 23 Febbraio alle 17.30 presso la sede de "l'alambicco" in via Umberto I n.65 a San Cesario, si terrà una Assemblea pubblica per la Costituzione del Comitato Intercomunale contro la Centrale a Biomasse di Lequile.

Il progetto presentato agli uffici del Comune di Lequile dalla Società CO.SAL prevede la costruzione di un impianto di “cogenerazione a biomasse con ciclo ORC” da realizzare in località "Curmuni" (SP 362 Lecce-Galatina), della potenza di 999kW elettrici e 3000 kW termici che, per funzionare, dovrebbe bruciare oltre due tonnellate di sansa all'ora, 24 ore al giorno per 365 giorni all'anno, con un forte impatto ambientale, in quanto sprigionerebbe fumi e polveri pericolose e nocive per l'ambiente e la salute dei cittadini, che si andrebbero a sommare agli altri fattori inquinanti già esistenti che interessano i paesi del circondario.

Inoltre, va sottolineata la totale inutilità sociale di un impianto per la produzione di energia elettrica, in una Regione che già produce quattro volte il suo fabbisogno energetico, grazie anche all’altissimo contributo che il nostro territorio dà alla produzione di energia da fonti rinnovabili.

Nel corso dell'Assemblea Pubblica, aperta alle associazioni, i partiti, i comitati, i gruppi, i movimenti e i singoli cittadini presenti sul territorio dei comuni interessati (Lequile, San Cesario, San Pietro in Lama, San Donato, Galatina, ecc.), si raccoglieranno le adesioni e si darà vita al Comitato Intercomunale e sarà predisposto un calendario di interventi e di azioni coordinate.