Salta al contenuto principale

Distilleria De Giorgi, è levata di scudi

febbraio 12, 2013 da redazione

 

L'associazione “Sveglia Cittadina” di San Cesario continua la levata di scudi contro l'amianto nell'ex distilleria De Giorgi. “Una battaglia – spiega il presidente Emanuele Lezzi – che deve essere di tutti, accogliamo con piacere la notizia che anche l'opposizione in consiglio abbia deciso di condividerla”.

Il presidente di Sveglia Cittadina fa sapere di “aver presentato una richiesta di accesso agli atti, per verificare le tipologie di controlli effettuati dal 2006 sino ad oggi. Intanto – continua Lezzi – proseguiamo con la raccolta firme, visto che le carte ufficiali sembrano andare nella direzione opposta a quella delle promesse fatte dal sindaco Romano, il quale a parole ha più volte ribadito l'impegno dell'amministrazione comunale a liberare il paese da quelle lastre di eternit. Contrariamente a questo, però – attacca Lezzi – il progetto sulla rivalorizzazione dell'ex-distilleria De Giorgi, pur avendo ricevuto un iniziale cospicuo finanziamento di ben 500mila euro, non prevede in tal senso alcuna modifica dello stato delle cose. Nei prossimi giorni Sveglia Cittadina intende invitare l'opposizione alle assemblee in programma, per cercare di individuare una linea comune che possa andare nella direzione del supremo interesse dei cittadini”.

Emanuele Lezzi d'altro canto fa sapere però di non intendere “comunque interrompere il dialogo intrapreso con il Sindaco e la sua maggioranza, avendo quale intento quello di far essere la nostra voce il grillo parlante di questa vicenda. Confidando nella celerità degli uffici comunali competenti di farci accedere alla completa documentazione riguardante i controlli sulla pericolosità e sullo stato di inquinamento dell'eternit in fibre di amianto e annunciamo – conclude Lezzi - di aver preso contatti con delle ditte specializzate”. (F.Pastore)


(fonte: Nuovo Quotidiano di Puglia del 12/02/13 - foto di Sveglia Cittadina)