Salta al contenuto principale

Derby truccato: i tifosi parte civile nel processo contro Semeraro

maggio 6, 2013 da redazione

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa dell'Avv. Giuseppe Milli sul processo per il derby truccato Bari-Lecce che si terrà il prossimo 9 maggio presso il Tribunale di Bari

 

Noi non dimentichiamo. Finalmente il mondo gira anche per noi tifosi, fuori l'orgoglio

Non è un appello. Nemmeno una chiamata alle armi. Il nostro è un invito a ricordare cosa ci hanno fatto. A tirare fuori l’orgoglio, a destarsi dal torpore di un ambiente sin troppo rapidamente cloroformizzato. Il 9 maggio – forse qualcuno preferirebbe che non lo ricordassimo – inizierà presso il Tribunale di Bari il processo contro coloro i quali sono accusati di aver frodato lo sport e, peggio, turlupinato la buona fede e la passione del tifoso, comperando o tentando di comprare (poco cambia, per noi) la partita delle partite.

Il derby di Bari non si doveva nemmeno pensare di truccarlo. Se lo hanno fatto, o meno, lo stabilirà la Magistratura. Ma noi, stavolta, non staremo alla finestra. Parteciperemo. Per renderci conto di persona, per conoscere e per vigilare. Come? Ci costituiremo parte civile nel processo penale contro Pierandrea Semeraro e gli altri imputati di frode sportiva e agiremo in sede civile contro coloro che hanno patteggiato nel corso delle indagini (Masiello & Co). Se saranno ritenuti responsabili, ci dovranno risarcire. Anche se il denaro non potrà mai risarcire un Amore tradito da sporchi affari.

Pensiamo che quello che abbiamo subito, come tifosi, ci imponga di guardare il mondo da un’altra angolazione. Di non tacere. Di non lasciar fare ai potenti, spianando loro la strada con il nostro silenzio.Se verrà riconosciuto il nostro diritto di stare nel processo, noi diremo la nostra. Faremo pesare la nostra presenza. E tutto quanto accadrà, nel processo, sarà reso pubblico sui social network in modo da far sapere alla Gente come stanno andando le cose.

Chiunque ha il sangue giallorosso nelle vene e vuole giustizia può farlo, questa volta. Per aderire all'iniziativa occorrerà, entro l'8 maggio 2013:

1)      Portare una copia fotostatica dei tre abbonamenti Us Lecce - stagioni 2009/10 - 2010/11 - 2011/12

2)      sottoscrivere il mandato difensivo (a titolo completamente gratuito);

3)      portare la fotocopia di un documento identità

TUTTI COLORO CHE ADERIRANNO SI COSTIUIRANNO PARTE CIVILE NEL PROCESSO E CHIEDERANNO UN RISARCIMENTO DEI DANNI AI SIGNORI CHE POTREBBERO AVER MANIPOLATO IL DERBY E LE NOSTRE COSCIENZE.

TUTTO SARA’ GRATIS. E NON DOVETE CACCIARE UNA LIRA.

Potete mettervi in contatto preliminare a mezzo mail ( STUDIOMILLI@HOTMAIL.COM  OPPURE F.CALABRO@PETRELLIASSOCIATI.COM)  PER PRENOTAZIONE SEMPRE ENTRO L’08 MAGGIO 2013